Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 

Chiudi Minimizza Aiuti all'imprenditoria - Imprese

17 aprile 2007

PIANI SVILUPPO RURALE 2000-2006: SBLOCCATI I FONDI, ORA L’AGEA PROCEDERA'

Dopo le insistenze del Mipaaf e dopo le decisioni della Conferenza Stato-Regioni, il Ministero delle finanze ha sbloccato 600 milioni di euro, come anticipo di cassa sui prossimi Psr per gli impegni presi. Concessa un’anticipazione di cassa per coprire il mancato finanziamento degli impegni aggiuntivi assunti dalle Regioni a carico dei Piani di sviluppo Rurale 2000-2006. Alla disponibilità espressa dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, seguita ad una riunione tecnica tenutasi presso la conferenza Stato Regioni, il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Paolo De Castro, ha subito dato disposizioni ad Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) per la ripartizione delle risorse tra i vari Organismi pagatori. I fondi sbloccati, che sono pari a 600 milioni di euro, serviranno a far fronte agli esuberi di spesa che, ai sensi del Regolamento Ce 1320/2006, faranno carico alla Programmazione 2007-2013. “Anche se non è la soluzione definitiva al problema delle carenze di cassa per lo sviluppo rurale, sofferenza conseguente peraltro al ritardo con cui i primi programmi regionali saranno approvati dalla Commissione Europea, - ha spiegato il Ministro De Castro - la disponibilità di questi fondi consente alle Amministrazioni regionali di uscire da una situazione di stallo e agli agricoltori di percepire quanto a loro dovuto”.

Fonte: Mipaaf