Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 

Chiudi Minimizza News Cia - Cia Nazionale

12 dicembre 2012

IMU: LE ORGANIZZAZIONI AGRICOLE SOSPENDONO IL SIT-IN DI DOMANI A ROMA

COMUNICATO CONGIUNTO:Coldiretti-Cia-Confagricoltura-Copagri

Apprezzati gli impegni assunti per l’agricoltura nell’incontro a Palazzo Chigi

In seguito all’incontro di oggi a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio Mario Monti e con il ministro delle Politiche agricole Mario Catania, le organizzazioni agricole (Coldiretti, Cia. Confagricoltura e Copagri) hanno deciso di sospendere il sit-in per sollecitare gli impegni del governo sull’applicazione dell’Imu in agricoltura e programmato per domani pomeriggio a Roma, in piazza Montecitorio, davanti alla Camera dei deputati.

Gli impegni del governo sull’Imu agricola -hanno affermato Coldiretti, Cia, Confagricoltura e Copagri- vanno nella direzione auspicata. Le Organizzazioni hanno illustrato il problema al presidente del Consiglio Monti e il ministro Catania si e’ infatti impegnato a verificare con il ministero dell’economia una soluzione.

Le quattro organizzazioni agricole, nei giorni scorsi, avevano sollecitato l’esecutivo a mantenere gli impegni assunti, emanando il provvedimento, previsto dall'art.13, c.8, del decreto legge n.201, con il quale, sulla base dell'andamento del gettito derivante dal pagamento della prima rata dell'Imu, entro il 10 dicembre 2012, si provveda alla modifica dell'aliquota da applicare ai fabbricati e ai terreni. Questo -avevano sottolineano Coldiretti, Cia, Confagricoltura e Copagri- per garantire che il gettito complessivo non superi, per quest’anno, l’ammontare previsto dal ministero dell’Economia e delle Finanze.