Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Header - Logo CIA

Ricerca

 

Area Riservata

 
 


Colonna Centrale: Contenuti

Percorso corrente:

23 febbraio 2012
Cia Brindisi
ASSEGNI DI CURA BLOCCATI

LOGO%20ANP%20PER%20SCIANET.jpg

La Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) di Brindisi e la sua associazione dei pensionati (l’Anp), in questo particolare momento di difficoltà economica per pensionati e anziani, ha posto in essere una serie di iniziative per sollecitare le istituzioni competenti a venire incontro alle esigenze soprattutto delle persone non autosufficienti. Anche alla luce del blocco degli “assegni di cura” destinati proprio a queste categorie.

Inoltre la Cia e l’Anp hanno strutturato delle apposite convenzioni per permettere ai pensionati e agli anziani di poter usufruire di particolari prestazioni sanitarie.

Tutte queste iniziative saranno presentate nel corso di una conferenza stampa che si terrà Venerdì 24 Febbraio 2012 alle ore 11.00 presso la sede provinciale della Cia in Piazza Cairoli n° 5 (quarto piano) a Brindisi.

Alla conferenza stampa interverranno: Luigi D’Amico (Presidente Cia Brindisi), Arcangelo Bruno (Presidente Anp Brindisi) e Mauro Zaccheo (Presidente Anp Puglia).

I Nostri Partner:

CIA - Confederazione Italiana Agricoltori
-
-
CIHEAM - IAMB (apertura in una nuova finestra)
-
Codita (apertura in una nuova finestra)

Finanziatori:

Regione Puglia
spacer
Unione Europea
intervento cofinanziato dall'U.E. F.E.S.R. sul POR Puglia 2000-2006
Misura 6.2 POR Puglia
Azione C "Sviluppo delle imprese e delle professioni"
Valid HTML 4.01 Transitional 
-
Valid CSS! 
-
Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

-
Cia Puglia, Via S. Matarrese, 4 - 70124 Bari - Tel 080.5616025 Fax 080.5641379 COD. FISC. 80016260723 - info@scianet.it
www.scianet.it é una testata giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa del Tribunale di Bari al n° 37/07.
Direttore responsabile: Antonio Barile