Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Header - Logo CIA

Ricerca

 

Area Riservata

 
 


Colonna Centrale: Contenuti

Percorso corrente:

02 gennaio 2012
RIFIUTI: PROROGATI I TERMINI DI PRESENTAZIONE DEL MUD

rifiuti_agricoli.jpg

Sulla Gazzetta Ufficiale del 23 dicembre 2011 è stato pubblicato il decreto ministeriale del 12 novembre 2011, che proroga i termini per la presentazione del MUD. In particolare viene previsto che la dichiarazione relativa ai dati dell’anno 2011 debba essere effettuata entro il 30 aprile 2012, e quella relativa all’anno 2012 (cioè alla frazione di anno gestita con il vecchio sistema cartaceo di tracciabilità) entro sei mesi dalla data di entrata in operatività del Sistri (per la specifica categoria di soggetti). Questa proroga – di cui si attendeva la pubblicazione – è ovviamente conseguente allo slittamento dei termini di entrata in operatività del Sistri.

Nel testo del decreto Milleproroghe, approvato dal Consiglio dei Ministri del 23 dicembre c.a. (ed in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) sono prorogati due termini relativi al Sistri:

  • viene spostata dal 9 febbraio 2012 al 2 aprile 2012 l’entrata in operatività del sistema per i produttori con oltre dieci dipendenti (oltre ai trasportatori professionali ed agli impianti di recupero e smaltimento); resta ferma invece la previsione contenuta nel decreto legge 13 maggio 2011, che fissa l’avvio del Sistri non prima del 1° giugno 2012 per i produttori di rifiuti pericolosi che hanno fino a 10 dipendenti.
  • viene prorogato dal 31 dicembre 2011 al 2 luglio 2012 il regime di esonero dall’iscrizione al Sistri per le imprese agricole che conferiscono fino a 100 kg / anno di propri rifiuti a circuiti organizzati di raccolta.


Si informa infine che è in corso, presso il Ministero dell’ambiente, l’attività di semplificazione del sistema Sistri, richiesta dalla manovra-bis dello scorso agosto, che ha dapprima soppresso e poi ripristinato il Sistri.
Questa attività di semplificazione – su cui forniremo, quando disponibili, informazioni più puntuali - si sta svolgendo su due direttrici:

  • introdurre semplificazioni alle procedure organizzative e tecniche del sistema, definite a seguito dei risultati dei test (che sono in corso, e che riguardano, in questa fase, le imprese di maggiori dimensioni); un primo decreto ministeriale contenente una serie di modifiche al sistema è attualmente in via di pubblicazione;
  • produrre un decreto ministeriale che individui le tipologie di imprese (in base alle dimensioni ed al tipo di rifiuti prodotti) che dovrebbero essere oggetto di un approccio decisamente semplificato al sistema. Questa seconda forma di semplificazione – che dovrebbe riguardare anche la grande maggioranza delle imprese agricole – verrà affrontata in particolare nei primi mesi del prossimo anno.

Nota a cura di Pietro Nicolai - Politiche agroambientali e sicurezza alimentare

Notizie


I Nostri Partner:

CIA - Confederazione Italiana Agricoltori
-
-
CIHEAM - IAMB (apertura in una nuova finestra)
-
Codita (apertura in una nuova finestra)

Finanziatori:

Regione Puglia
spacer
Unione Europea
intervento cofinanziato dall'U.E. F.E.S.R. sul POR Puglia 2000-2006
Misura 6.2 POR Puglia
Azione C "Sviluppo delle imprese e delle professioni"
Valid HTML 4.01 Transitional 
-
Valid CSS! 
-
Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

-
Cia Puglia, Via S. Matarrese, 4 - 70124 Bari - Tel 080.5616025 Fax 080.5641379 COD. FISC. 80016260723 - info@scianet.it
www.scianet.it é una testata giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa del Tribunale di Bari al n° 37/07.
Direttore responsabile: Antonio Barile