Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Header - Logo CIA

Ricerca

 

Area Riservata

 
 


Colonna Centrale: Contenuti

Percorso corrente:

22 marzo 2011
UN CASO DI AZIENDA BIO: LA IAZZO TORRETTA


Immagini | 1-10 |  11-20 | 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
1.JPG
2.JPG
3.JPG
4.JPG
5.JPG
6.JPG
7.JPG
8.JPG
9.JPG
10.JPG
11.JPG
12.JPG
13.JPG
14.JPG
15.JPG
16.JPG
17.JPG
18.JPG
19.JPG
20.JPG
Colamonici.jpg

L’azienda agricola IAZZO TORRETTA è ubicata in uno dei più suggestivi scorci della Murgia pugliese in agro di Santeramo in Colle (Bari). È condotta da un giovane agricoltore che produce sì prodotti biologici e tipici di eccellenza, ma che è costretto anche a fare i conti, a causa proprio dell’ambiente incontaminato nel quale opera, con un problema che scoprirete leggendo questa scheda-intervista al titolare dell’azienda.

Denominazione e localizzazione azienda

AZIENDA AGRICOLA IAZZO TORRETTA

di LUCIANO COLAMONICO

Via Viglione, 5

Santeramo in Colle (Bari)

Tipo di conduzione

Familiare

Nome, età del titolare e titolo di studio

Luciano Colamonico, 42 anni perito agrario

Ha rilevato l’azienda dal padre o dal nonno?

Da mio padre, che a sua volta l’aveva rilevata da mio nonno.

Si è insediato con i premi di primo insediamento del Psr?

Si

La storia dell’azienda:

Ho rilevato questa azienda nel 1997 da mio padre. È una azienda che risale al 1954, ed è sempre stata una azienda zootecnica e cerealicola.

La destinazione produttiva dell’azienda:

E’ una azienda cerealicolo-zootecnica e di trasformazione prettamente biologica ed ecosostenibile.

Che cosa produce?

Tra i cereali produco grano, orzo e avena. Produco anche foraggi.

Per quanto riguarda i legumi produco, invece, cicerchie, lenticchie e fave; e tra i prodotti lattiero-caseari mozzarelle, giuncate, diversi tipi di formaggi, ricotta, caciocavallo e cacioricotta.

Quanto produce?

Circa 200 quintali di cereali all’anno, 5 quintali di legumi, 10 quintali di prodotti caseari e 300 quintali di foraggio che viene impiegato per l’alimentazione degli animali.

Caratteristiche dei prodotti aziendali:

Tipicità e, nel caso delle cicerchie, anche unicità.

Quanto è estesa l’azienda?

L’azienda è estesa 62 ettari.

I terreni sono di proprietà o vengono condotti in fitto?

Si tratta di terreni tutti di proprietà.

Ha allevamento?

Certamente. Ho un piccolo allevamento biologico che mi permette di ottenere, dalla trasformazione del latte, dei prodotti lattiero-caseari biologici.

Allevo una sessantina di pecore della razza “Altamurana” allevata in purezza. Sul numero delle pecore non posso mai essere preciso, perché da un po’ di tempo sono costretto a convivere con il problema dei predatori, ovvero dei lupi che sono ricomparsi in zona e che mi stanno decimando il gregge.

Oltre alle pecore allevo 10 vacche di razza “Podolica” e 10 maiali meticci. Sono costretto ad allevare i maiali per abbattere i costi di produzione. Per l’alimentazione dei suini, infatti, utilizzo il siero che è il sottoprodotto della lavorazione del latte che si ottiene a seguito della trasformazione del latte in prodotti lattiero-caseari. Se non allevassi i maiali, sarei costretto a sopportare ulteriori costi per lo smaltimento del siero.

È una azienda multifunzionale?

No.

Rientra in aree protette, parchi naturali e parchi naturali?

Si, alcune superfici dell’azienda ricadono in zona Sic ed altre in zona Zps.

L’organizzazione aziendale (quanti persone vi operano)?

Una sola persona.

Quante giornate annue impiega?

365

Ha uno spaccio aziendale?

Si, presso l’azienda.

Come è  organizzata la rete commerciale e come viene piazzato il prodotto?

In realtà non c’è molto mercato. Vendo prodotto presso lo spaccio aziendale, ed, inoltre, ho tra i clienti un Gas (Gruppo di acquisto solidale) di Bari città, presso il quale conferisco discreti quantitativi di prodotti, in quanto è un Gas composto da consumatori che ricercano e consumano esclusivamente prodotti biologici, ed in particolare prodotti lattiero-caseari biologici.

Somministra alimenti e/o fa ristorazione?

No.

Come è andata l’ultima annata?

In realtà non abbiamo avuto buone produzioni.

Quali i problemi e le difficoltà che si incontrano?

Uno dei problemi principali per le aziende agricole biologiche è la burocrazia. Se non ci fossero tanti adempimenti burocratici, alcuni anche inutili, riusciremmo a vendere i nostri prodotti a prezzi più contenuti. Per produrre prodotti biologici, infatti, i costi di produzione sono elevati a fronte di quantitativi ridotti.

Quali le soddisfazioni?

La soddisfazione principale è quella di disporre e di consumare personalmente - per me, per la mia famiglia e per i miei figli - prodotti altamente genuini.

Quali i programmi per il futuro?

Non credo nella crescita. Piuttosto nel ridimensionamento. Francamente preferirei tornare al passato con le aziende agricole che producevano prodotti che prima di tutto soddisfacevano il fabbisogno della famiglia dell’agricoltore, senza essere costretti ad approvvigionarsi di alimenti dall’esterno.

I recapiti dell’azienda:

080.3025891  oppure   346.2286557

Scheda-intervista redatta da  Giannicola D’Amico

 

Progetto: Difesa del suolo e gestione della risorsa acqua.
Codice POR09VIIIBA21.1 approvato con D.D. n. 262 del 24 dicembre 2009 – BURP n. 23 supp. 1 del 04/02/2010, da Provincia di Bari – Servizio Pubblica Istruzione, Formazione Professionale, Sport, finanziato da Fondo Sociale Europeo

    Notizie


    I Nostri Partner:

    CIA - Confederazione Italiana Agricoltori
    -
    -
    CIHEAM - IAMB (apertura in una nuova finestra)
    -
    Codita (apertura in una nuova finestra)

    Finanziatori:

    Regione Puglia
    spacer
    Unione Europea
    intervento cofinanziato dall'U.E. F.E.S.R. sul POR Puglia 2000-2006
    Misura 6.2 POR Puglia
    Azione C "Sviluppo delle imprese e delle professioni"
    Valid HTML 4.01 Transitional 
    -
    Valid CSS! 
    -
    Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

    -
    Cia Puglia, Via S. Matarrese, 4 - 70124 Bari - Tel 080.5616025 Fax 080.5641379 COD. FISC. 80016260723 - info@scianet.it
    www.scianet.it é una testata giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa del Tribunale di Bari al n° 37/07.
    Direttore responsabile: Antonio Barile