Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Header - Logo CIA

Ricerca

 

Area Riservata

 
 


Colonna Centrale: Contenuti

Percorso corrente:

17 maggio 2011
FIGLI A CARICO: DETRAZIONI D’IMPOSTE

figli.jpg

E’ possibile per i genitori recuperare nella dichiarazione dei redditi una parte delle spese sostenute nelle diverse fasi della crescita e della formazione culturale dei figli fiscalmente a carico. Sono detraibili nella misura del 19% le spese relative alle rette pagate per la frequenza di asilo nido, pubblici o privati, nell’importo massimo di spesa non superiore a € 632 per ogni figlio, gli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico nel limite massimo di spesa di € 250, nonché l’iscrizione annuale e gli abbonamenti ad associazioni sportive, palestre, piscine e altre strutture o impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica.

L’importo massimo della spesa è di € 210 per ogni figlio di età compresa tra 5 e 18 anni, invece, per le tasse di iscrizione per la frequenza a corsi di istruzione secondaria e le erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari, senza scopo di lucro. Queste ultime spese sono ammesse in detrazione a condizione che siano finalizzate all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica e all’ampliamento dell’offerta formativa.

Il pagamento deve essere effettuato con sistemi “tracciabili” (assegno, bonifico, versamento su conto corrente postale, bancario, ecc.) e nella causale, deve essere riportato il riferimento di legge e la causale.

Prevista anche una detrazione in misura non superiore a quella stabilita per le tasse ed i contributi degli istituti statali italiani, per le tasse di iscrizione ai corsi di istruzione universitaria, di specializzazione e di master universitari, presso istituti o università italiane o straniere, pubbliche o private. Le spese sono detraibili anche se riferite a studenti fuori corso.

Anche i canoni di locazione sostenuti da studenti universitari sono detraibili, ma riguarda gli studenti iscritti ad un corso di laurea presso una università situata in un comune diverso da quello di residenza. L’università deve essere distante almeno 100 chilometri e ubicata in una provincia diversa da quella di residenza. Il limite massimo su cui calcolare la detrazione è di € 2.633.

Pasqua Manfredi


I Nostri Partner:

CIA - Confederazione Italiana Agricoltori
-
-
CIHEAM - IAMB (apertura in una nuova finestra)
-
Codita (apertura in una nuova finestra)

Finanziatori:

Regione Puglia
spacer
Unione Europea
intervento cofinanziato dall'U.E. F.E.S.R. sul POR Puglia 2000-2006
Misura 6.2 POR Puglia
Azione C "Sviluppo delle imprese e delle professioni"
Valid HTML 4.01 Transitional 
-
Valid CSS! 
-
Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

-
Cia Puglia, Via S. Matarrese, 4 - 70124 Bari - Tel 080.5616025 Fax 080.5641379 COD. FISC. 80016260723 - info@scianet.it
www.scianet.it é una testata giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa del Tribunale di Bari al n° 37/07.
Direttore responsabile: Antonio Barile