Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 

Chiudi Minimizza News Cia - Cia Brindisi

05 marzo 2011

DISSERVIZI POSTALI NELLE CAMPAGNE: LA CIA RICORRE ALLE VIE LEGALI

Da diverse settimane nelle campagne di Fasano (Brindisi) e delle frazioni gli associati della Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) segnalano diversi disservizi legati alla consegna della corrispondenza. Una situazione che si registra principalmente dall’inizio di questo anno. Notevoli sono i disagi che tale situazione sta arrecando alle aziende agricole e ai residenti nelle campagne del Fasanese.
Da ciò l’iniziativa della Cia di Fasano di rivolgersi all’avvocato Marcello Zizzi per vedere tutelati i diritti e gli interessi degli agricoltori aderenti alla Confederazione.
Con una nota, infatti, la Cia di Fasano ha contestato a Poste Italiane il disservizio invitandola a  ripristinare in pochi giorni il servizio di consegna della posta nelle campagne e nelle contrade di Fasano e frazioni, pena l’instaurazione di un giudizio civile per tutelare i diritti e gli interessi dei propri associati.
Molte aziende agricole, infatti, non ricevono corrispondenza da diverse settimane con tutti i disagi immaginabili legati anche alle scadenze di pagamento di bollette e fatture.
“Siamo stati costretti a rivolgerci ad un legale – spiega il presidente della Cia di Fasano Francesco Ferrara – perché da settimane molti nostri associati non ricevono corrispondenza e nonostante i reclami agli uffici preposti la situazione non è per niente tornata alla normalità. La speranza è che questa nostra iniziativa possa far ripristinare la normale distribuzione della posta alle aziende agricole del territorio Fasanese”.