Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Header - Logo CIA

Ricerca

 

Area Riservata

 
 


Colonna Centrale: Contenuti

Percorso corrente:

30 novembre 2010
Biodiversità & Sviluppo Sostenibile
ISTAT: IN AUMENTO I REATI AMBIENTALI, UN CONTROLLO SU DUE NON CONFORME ALLA LEGGE

Divieto_di_scarico.jpg

L’ultimo Annuario Statistico dell’Istat, presentato a Roma pochi giorni fa, fotografa una situazione ambientale molto critica, con un aumento vertiginoso dei reati rispetto al 2008. Questi dati prendono infatti in esame gli ultimi controlli realizzati dal Comando dei Carabinieri per la tutela ambientale e della Polizia giudiziaria, con verifiche incrociate in settori quali l’abusivismo edilizio, l’inquinamento atmosferico, idrico, paesaggistico ambientale, acustico, del suolo ed elettromagnetico, il rischio di incidente rilevante negli impianti industriali.

Dalla lettura dei dati emerge un quadro poco edificante con un aumento dei reati, dei sequestri e degli arresti in tutta Italia. Il dato inequivocabile è sui controlli, dato che un controllo su due non risulta conforme alla normativa vigente. Tradotto in numeri, su circa 4.628 controlli effettuati in tutto il territorio nazionale, circa il 51% dei casi è risultato in una situazione non conforme alla normativa. Tale dato era pari nel 2008 al 45%. Il numero di controlli è tuttavia in progressiva diminuzione da diversi anni, -50% rispetto al 2006.

Altro dato su cui riflettere è il numero di arresti, arrivati al 4,7% del totale delle persone segnalate, pari a circa 3.641. Gli importi dei sequestri sono in aumento del 335,3% rispetto all’anno precedente. L’inquinamento del suolo rimane il reato più diffuso, con una cifra record di quasi 957 milioni euro come valore sequestrato. Nel 2009 si rileva inoltre un valore di oltre 3 milioni euro di contravvenzioni comminate ai trasgressori di reati ambientali ed un incremento di circa il 144,6% rispetto al 2008, anno in cui le contravvenzioni erano state 1,3 milioni.

FRANCESO PASCULLI

In allegato il Capitolo 1 dell’Annuario Statistico 2010 dedicato ad "Ambiente e Territorio"

 


I Nostri Partner:

CIA - Confederazione Italiana Agricoltori
-
-
CIHEAM - IAMB (apertura in una nuova finestra)
-
Codita (apertura in una nuova finestra)

Finanziatori:

Regione Puglia
spacer
Unione Europea
intervento cofinanziato dall'U.E. F.E.S.R. sul POR Puglia 2000-2006
Misura 6.2 POR Puglia
Azione C "Sviluppo delle imprese e delle professioni"
Valid HTML 4.01 Transitional 
-
Valid CSS! 
-
Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

-
Cia Puglia, Via S. Matarrese, 4 - 70124 Bari - Tel 080.5616025 Fax 080.5641379 COD. FISC. 80016260723 - info@scianet.it
www.scianet.it é una testata giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa del Tribunale di Bari al n° 37/07.
Direttore responsabile: Antonio Barile