Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Header - Logo CIA

Ricerca

 

Area Riservata

 
 


Colonna Centrale: Contenuti

Percorso corrente:

23 luglio 2010
Cia Brindisi
RINNOVATI GLI ORGANISMI DIRIGENTI DELLA CIA PROVINCIALE DI BRINDISI

luigi%20damico.JPGLa Cia (Confederazione italiana agricoltori) di Brindisi ha rinnovato lunedì scorso, nel corso di un incontro svoltosi presso Tenuta Moreno a Mesagne, i propri organismi dirigenti.
L’assemblea elettiva provinciale ha riconfermato all’unanimità  presidente provinciale Luigi D’Amico, ed ha eletto, dopo aver anche approvato il nuovo statuto provinciale, il nuovo vicepresidente, Giannicola D’Amico, la nuova giunta provinciale, composta da Franco Ferrara, Salvatore De Luca e Cosimo Santoro, e la nuova direzione provinciale, composta da 21 componenti.
Con l’elezione di una giunta e di una direzione provinciale composta per la quasi totalità da imprenditori agricoli, anche a Brindisi la Cia avvia il suo processo di autoriforma, iniziato a livello nazionale e regionale. Il riconfermato presidente provinciale Luigi D’Amico sarà chiamato, infatti, nei prossimi mesi a completare il nuovo corso che la Cia ha inteso darsi a livello nazionale, ovvero quello di rendere protagonisti gli agricoltori affidando loro un ruolo più attivo nella rappresentanza, con la separazione, appunto, tra la rappresentanza agricola e quella della gestione, che verrà affidata alle nuove figure dei direttori provinciali.
Nel corso della assemblea di lunedì scorso – alla quale hanno partecipato il presidente regionale della Cia Antonio Barile ed il vicepresidente regionale vicario Donato Petruzzi – è stato, infatti, nominato il nuovo direttore provinciale della Cia, Vito Murrone, che dirigerà a livello gestionale le due organizzazioni provinciali di Brindisi e Lecce.
L’incontro dell’altra sera è servito, inoltre, per fare il punto sulla ormai cronica situazione di crisi che sta letteralmente portando sul lastrico numerose aziende agricole e per ribadire con forza le richieste della Cia al governo nazionale e regionale. Dalla proroga della fiscalizzazione degli oneri sociali in scadenza al 31 luglio per le aziende delle zone svantaggiate che assumono manodopera, alla eliminazione dell’accise dell’Iva sul gasolio agricolo per tutte le colture, alla semplificazione burocratica, alla istituzione di una cabina di regia contro le frodi e le sofisticazioni alimentari, alla maggiore sicurezza nelle campagne, e a tutta una serie di altre questioni che stanno penalizzando di non poco le imprese agricole pugliesi e brindisine in particolare.

I Nostri Partner:

CIA - Confederazione Italiana Agricoltori
-
-
CIHEAM - IAMB (apertura in una nuova finestra)
-
Codita (apertura in una nuova finestra)

Finanziatori:

Regione Puglia
spacer
Unione Europea
intervento cofinanziato dall'U.E. F.E.S.R. sul POR Puglia 2000-2006
Misura 6.2 POR Puglia
Azione C "Sviluppo delle imprese e delle professioni"
Valid HTML 4.01 Transitional 
-
Valid CSS! 
-
Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

-
Cia Puglia, Via S. Matarrese, 4 - 70124 Bari - Tel 080.5616025 Fax 080.5641379 COD. FISC. 80016260723 - info@scianet.it
www.scianet.it é una testata giornalistica on line iscritta nel Registro della Stampa del Tribunale di Bari al n° 37/07.
Direttore responsabile: Antonio Barile