Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 

Chiudi Minimizza News Cia - Cia Puglia

20 ottobre 2009

TIPICAMENTE PUGLIA: HONG KONG 21 OTTOBRE 2009

INTERVENTO ANTONIO BARILE

Rappresentante Camera di Commercio di Bari e Presidente Confederazione Italiana Agricoltori Puglia

 

Con il progetto “Tipicamente Puglia” la Regione Puglia porta direttamente all’estero i profumi, i sapori e le delizie di un territorio che si estende tra mare e collina, tra insediamenti rupestri e archeologici, tra castelli e borghi medioevali, tra il verde lussureggiante della campagna ed l’azzurro del mare Adriatico.

Non solo una Puglia, dunque, da vedere e da scoprire ma anche una regione tutta da “gustare” e “degustare”.

Regione di eccellenza dal punto di vista agricolo - con 250 mila aziende agricole che coltivano circa 1 milione e 200 mila ettari e con una produzione che si attesta sui 4 miliardi di euro - la Puglia detiene anche il primato per la presenza di un numero elevato di prodotti tipici, tutti di primissima qualità. Aziende agricole e agricoltori di eccellenza producono 237 prodotti tipici, di cui 9 Dop (Denominazione di origine protetta), 3 Igp (Indicazione geografica tipica), 26 Doc (Denominazione di origine controllata), 6 Igt (Indicazione geografica tipica) e 193 prodotti agroalimentari tradizionali riconosciuti. A questi si aggiungono i prodotti biologici (frutta, cereali, olio, vino, ortaggi) frutto del lavoro di oltre 5 mila operatori del settore.

Insomma una regione di qualità che attraverso il progetto “Tipicamente Puglia” si vuol far conoscere all’estero “offrendo” anche ai visitatori stranieri l’opportunità, oltre che di vedere e scoprire lembi di territori bellissimi e incontaminati, anche di gustare e assaporare prodotti unici al mondo in termini di genuinità e qualità. Prodotti ai più sconosciuti ma che hanno fatto la storia del Puglia e dell’intero Sud Italia.

In dieci percorsi, tutti rigorosamente selezionati, la Puglia offre ai propri visitatori di toccare con mano e scoprire agriturismi, masserie, aziende agricole, trattorie – tutti di prima qualità – che offrono i loro sapori ma anche i loro saperi. Presentando prodotti e piatti della cucina tipica contadina di Puglia che si tramandano da secoli e che rappresentano il fiore all’occhiello dell’enogastronomia. Il visitatore oltre ad appagare la sua sete di conoscenza dei luoghi puo’ letteralmente “tuffarsi” negli usi, costumi e tradizioni che saranno raccontati dai “custodi” di posti davvero unici, coniugando al tempo stesso il binomio turismo-sostenibilità.

I dieci percorsi non sono solo legati a delle specifiche aree geografiche ma anche a percorsi tematici: dai parchi e riserve naturali, alle vie delle fede, alle vie dei Messapi, alle vie che ripercorrono la vita e le tappe di Federico II di Svevia.

Attraverso la valorizzazione di territori poco conosciuti, si stuzzica il gusto dei viaggiatore con i prodotti tipici tradizionali e con una cucina sana. Dal Gargano al Salento, dalla campagna al mare, grazie ad una stuzzicante simbiosi fra ambiente, natura, luoghi e persone. Ad ogni tappa del viaggio corrisponde un piatto tipico o un prodotto di eccellenza di Puglia. Passando da località marinare ai borghi medievali della Murgia e del Gargano, dalle distese di grano alla piana degli ulivi secolari (sono 5 milioni le piante di ulivo secolari presenti in Puglia su 60 milioni in totale), dai trulli alle masserie.

In questi viaggi del gusto i turisti possono assaporare e degustare una miriade di prodotti tipici, tra carni, formaggi, prodotti vegetali, paste fresche, prodotti della pasticceria e della panetteria, pesci, molluschi, crostacei, prodotti Igp, Doc, Dop, Igt.  Tra la calda accoglienza e il "piacere" di poter gustare piatti tipici della cucina contadina, annaffiati dai profumati vini pugliesi (sono 60 milioni gli ettolitri di vino prodotti) e conditi dall'impareggiabile olio extravergine di oliva.

Il Progetto Tipicamente Puglia mette il turista al centro di un’innovativa formula di ospitalità e ne fa un viaggiatore orientato alla bussola dei sapori. Prodotti e piatti tipici diventano essi stessi - prima ancora dei luoghi -  tappe di viaggio, che aiutano a conoscere meglio natura, ambiente, architetture.

 

TRADUZIONE INGLESE

 

ANTONIO BARILE

Representative Chamber of Commerce of Bari and President of Italian Agriculture Confederation Puglia

 

With the project “Typically Puglia” the Puglia Region lead directly abroad the scents, the taste and the delights of a territory that extends between sea and hill, cave and archaeological takeovers, between medieval castles and villages, the shining green of countryside and the blue of Adriatic sea.

Puglia: not only to see and to discover but also a region all “to taste” and “to try”.

Region of excellence from the agricultural point of view - with 250 thousand agricultural companies cultivating approximately 1 million and 200 thousand hectares and with a production that have been attesting on the 4 billions of euro - the Puglia detains as well the supremacy for the presence of a high number of typical products, all of first quality. Agricultural companies and farmers of excellence produce 237 typical products, of which 9 Dop (Denomination of protected origin), 3 IGP (typical geographic Indication), 26 Doc (Controlled denomination of origin), 6 Igt (typical geographic Indication) and 193 recognized traditional food farming products. To those products, the biological ones join, work of beyond 5.000 sector’s operating people.

So a quality region that through the project “Typically Puglia” want’s to be introduced abroad “offering” also to the foreign visitors the opportunity to see and discover borders of beautiful and uncontaminaded territories, also to taste and to savour foods, first of world in terms of genuinity and quality.

Products unknown to the majority of the people but that have made the history of Puglia and entire South of Italy.

In ten distances, all rigorously selected, Puglia offers to visitors to touch with hand and to discover agritourism, manor farms, farms and eating houses - all of first quality - that offer their flavor and also their lore. Through the presentation of products and plates of the typical kitchen peasant of Puglia, that are handed on from centuries and that are the flower to the eyelet of the wine and food, the visitor besides the acquaintance of the places, and he will be able to dive himself in uses, customs and traditions that will be told from the “caretakers” of unique places, conjugating at the same time the binomial tourism - sustainable.

The ten distances are not only connected to the specific geographic areas but also to thematic distances: from the natural parks and wildlife reserve, to the ways of the faith, to the ways of the Messapi, to the ways that retrace the life and the stages of Federico II of Svevia.

Through the valorization of little known territories, the taste of traveller will be stimulated with the traditional typical products and a healthy kitchen.

From Gargano to Salento, from the countryside to the sea, from the medieval villages of Murgia to the extended ones of grain and to the flat ones of the secular olive trees (in Puglia there are at present 5 million secular plants of olive tree of 60 million in total), from the Trulli to the manor farms, stimulating symbiosis between atmosphere, nature, places and persons, to every stage of the travel a typical plate or a product of excellence of Puglia corresponds.

In these travels of taste the tourists can savour and taste a myriad of typical products, between meats, cheeses, vegetables, handmade pasta, products of the pastry and bakery, fish, shellfish, crustaceans, IGP, Doc, Dop and Igt products, and also parfumed apulian wines (60 million hectoliters of wine produced) and the unparalleled taste of extra vergin olive oil.

The Project “Typically Puglia” puts the tourist to the center of an innovative formula of hospitality, so the traveller can orient himself to the compass of flavour. Typical products and plates become - before the places - stages of travel, and they help to know better, nature, atmosphere and architetture of magic Puglia.