Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 

Chiudi Minimizza News - News SciaNet

14 ottobre 2009

ENOGASTRONOMIA FUORIPORTA: VINI E CUCINA PUGLIESE A HONG KONG

Uno straordinario patrimonio enogastronomico da promuovere per il confronto con il mercato cinese

 

Si terrà a Hong Kong dal 20 al 25 ottobre l'«Italian Cuisine Asia Summit», a celebrazione degli ottimi risultati raggiunti dalla cucina italiana ad Hong Kong e in generale in Asia negli ultimi 20 anni. Una vetrina di talenti, sapori e prodotti senza precedenti ma soprattutto un'importante occasione di confronto fra chef, ristoratori e professionisti per consolidare e ampliare la presenza della cucina italiana in questo territorio. La Puglia sarà protagonista dell'evento, in particolare con i suoi vini, ma anche con gli oli d'oliva extravergine e i prodotti tipici attraverso un articolato programma di iniziative mirate a divulgare e valorizzare la gastronomia regionale: pranzi e cene a tema, degustazioni guidate, workshop e lezioni di cucina.

Ben 5 giorni interamente dedicati alla regione, 10 ristoranti selezionati tra quelli più prestigiosi della città, chef e maestri di cucina di altissimo profilo, 27 aziende pugliesi partecipanti (20 cantine e 7 aziende di olio extravergine d'oliva e prodotti tipici regionali), centinaia di consumatori e opinion leader coinvolti. L’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Dario Stefàno, afferma che «"l'Italian Cuisine Asia Summit" mi sembra molto significativa per l'opportunità di aprire il prodotto pugliese al confronto con nuovi mercati - e aggiunge - che la Puglia ha uno straordinario patrimonio agroalimentare ricco come quello di pochi altri territori, che abbiamo il dovere di promuovere e valorizzare, cogliendo ogni opportunità utile di crescita e di confronto anche con i mercati esteri».

Quest'iniziativa mira, dunque, a segnare positivamente il futuro commerciale dei vini di Puglia in un bacino di crescente interesse come quello asiatico. Per sensibilizzare i professionisti del luogo a cercare e scegliere i prodotti di Puglia non poteva mancare un momento di formazione e scambio conoscitivo. È con questo obiettivo che durante la settimana si terranno tre lezioni di cucina tipica dal titolo “Italian Cuisine Summit Master Classes – Speciale cucina pugliese”. In tale occasione i due chef pugliesi mostreranno i loro segreti culinari a venti colleghi del luogo preparando un menu completo dagli antipasti ai primi, dai secondi al dessert.

La manifestazione sarà anche l’occasione per promuovere “Tipicamente Puglia”, progetto Regionale per il turismo rurale enogastronomico sostenibile. Durante la manifestazione verrà presentato il progetto a Tour operator e operatori del settore: 10 itinerari e una guida dei percorsi della tradizione per un turismo rurale sostenibile per viaggiatori curiosi e golosi, pronti a conoscere le aziende dei prodotti agroalimentari di qualità della Puglia. Il progetto è frutto della collaborazione di Camera di Commercio di Bari (AICAI), Cia Puglia, Agriplan Srl e Università degli studi del Salento.