Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 

Chiudi Minimizza News - News SciaNet

20 aprile 2009

BANDI PER FINANZIAMENTI AL SETTORE BIETICOLO-SACCARIFERO

Con la determinazione n. 231/2009 del dirigente del Servizio Alimentazione sono stati emanati i bandi per la presentazione delle domande di ammissione ai finanziamenti previsti dalle misure 111 sottomisura B, 211 e 311 del Programma regionale di riconversione del settore bieticolo – saccarifero.
Il Programma, approvato in applicazione del Regolamento CE n.320/06, prevede l’attivazione, tramite bandi, delle misure: 111 “Formazione, informazione e diffusione delle conoscenze” sottomisura B, 121 “Ammodernamento delle aziende agricole” e 311 “Diversificazione in attività non agricole – energia”.

I bandi sono riservati ai bieticoltori ed ex bieticoltori che hanno ridotto o abbandonato la produzione di barbabietole da zucchero per effetto della riforma Organizzazione Comune di Mercato (OCM) zucchero o bieticolo-saccarifera.

Le procedure stabiliscono che fino ad esaurimento dei fondi assegnati i beneficiari non potranno partecipare a identiche misure del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013.

I bandi definiscono, fra l’altro, gli interventi ammessi al finanziamento, i soggetti che possono presentare domanda, le spese finanziabili, le modalità di presentazione delle richieste di aiuto.
Le domande devono essere presentate, dai soggetti abilitati, dal 17 aprile al 1° giugno 2009, per via telematica, sul portale SIAN, e cartacea con la documentazione richiesta dal bando, alla Regione Puglia – Assessorato alle Risorse Agroalimentari – Servizio Alimentazione - Ufficio Associazionismo e alimentazione – Responsabile di misura per il Programma regionale di cui al Reg. CE 320/2006 P.O. n. 17 – lungomare N. Sauro n. 45 - 70121 Bari.


BANDO MISURA 111

La misura 111 prevede l’attivazione unicamente della sottomisura B “Informazione e diffusione della conoscenza” che ha l’obiettivo di offrire informazioni adeguate riguardanti la riconversione produttiva, agli operatori agricoli e agli imprenditori che hanno sottoscritto, nel triennio antecedente l’applicazione della OCM zucchero, contratti di fornitura di barbabietola con Società produttrici che hanno dimesso zuccherifici.

Gli interventi, definiti nell’ambito di un progetto, possono essere realizzati da enti e organismi pubblici e privati a seguito di domanda di adesione alla presente Misura.

Sono ammessi al finanziamento gli interventi di raccolta, elaborazione e trasferimento di dati e informazioni di carattere tecnico, economico, normativo, inclusa la diffusione di conoscenze scientifiche e pratiche innovative, tramite idonei strumenti.

 

BANDO MISURA 121

La misura 121 “Ammodernamento delle aziende agricole” si pone l’obiettivo di contribuire alla riconversione produttiva delle aziende che hanno ridotto o abbandonato la produzione di barbabietola da zucchero per effetto della riforma OCM bieticolo – saccarifera. Tale riconversione deve avvenire nell’ottica di un processo di modernizzazione che porti ad un miglioramento della performance economica aziendale tramite investimenti materiali e immateriali che introducano innovazioni, nuove tecnologie e produzioni di qualità, incluso il settore no-food e le colture energetiche, nel rispetto degli standard comunitari.

L’aiuto è concesso esclusivamente in conto capitale.


BANDO MISURA 311

La misura 311“Diversificazione in attività non agricole – energia” intende incentivare l’agricoltore ex bieticoltore nella innovazione di processo e di prodotto, nonché nella diversificazione della propria attività verso la produzione di beni e servizi non tradizionalmente agricoli ma che con l’agricoltura condividono il contesto della ruralità e l’utilizzo delle attrezzature e risorse agricole.
Gli interventi ammissibili, relativi alla produzione di energia rinnovabile, sono specificati nel bando.
Possono formulare richiesta le imprese e le società con i requisiti previsti dal bando. Non possono presentare domanda gli imprenditori agricoli che beneficino del sostegno al prepensionamento.

Fonte: REGIONE PUGLIA